Benvenuti nel sito del Dr. Antonio Luongo
Via Marino Paglia 10, 84125 - Salerno
+ 39 089 221301 aluo1965@gmail.com
172 Views
Protesi removibile

Con il termine "protesi mobile" si intendono tutte le protesi atte alla sostituzione di intere arcate o parti di essa; definite mobili in quanto possono essere rimosse facilmente durante l'arco della giornata dal paziente stesso.
Protesi mobili sono: protesi totale, parziale e mista-scheletrata.

Protesi totale

La protesi totale è un dispositivo atto a sostituire intere arcate ormai edentule, costituito da denti artificiali montati su una struttura di sostegno in resina acrilica.La protesi totale correttamente eseguita rientra tra le branche piu difficili dell’odontoiatria, in quanto si tratta di una vera e propia rieducazione alla masticazione ed alla fonesi . Spesso il paziente edentulo ha perso la giusta dimensione verticale che intercorre tra il mascellare superiore e la mandibola, pertanto essa và ripristinata,vanno ristabiliti i giusti rapporti tra le due arcate (over-bite ed over-jet) rispettando la linea del sorriso ed il profilo facciale.In seguito a questa fase di riadattamento dopo aver consegnato la nuova dentiera, poichè carichi masticatori vengono completamente scaricati sulla mucosa e sull'osso sottostante, il bravo dentista ha quindi il compito di seguire il paziente nella fase di adattamento che ha una durata piu o meno breve a seconda del soggetto Con i denti prodotti attualmente si ottengono ottimi risultati estetici, conferendo alla protesi un aspetto naturale che ben si adatti al viso e alle espressioni del paziente. Spesso l’esperto odontoiatra riesce insieme alla collaborazione dello odontotecnico a ridare sostegno ai tessuti periorali(labbra superiori ed inferiori) riducendo o a volte eliminando le rughe naso labiali e mentoniere creando in tal modo un effetto “lifting”.Se la sella edentula fosse poco rilevata o comunque per aumentare la ritenzione della protesi totale è possibile, se la quantità di osso residuo fosse sufficiente, ricorrere alla chirurgia implantare. In tal caso verrebbero inseriti nella cresta edentula degli impianti con funzione di ancoraggio con la tecnica overdenture con ritenzione sferica, o a barra.Per esempio, in genere, nell'arcata inferiore vengono inseriti 2 o più impianti nella zona tra i forami mentonieri dove non ci sono terminazioni dei nervi avendo in genere a disposizione una sufficiente quantità di osso residuo basale .E’ chiaro che una protesi ancorata ad impianti darà maggiore sicurezza e confort al paziente.

Protesi parziale

La protesi parziale si ancora tramite ganci o attacchi ai denti rimanenti. Quando la protesi parziale ha una struttura di sostegno metallica viene definita protesi scheletrica o scheletrato e se mista con attacchi di precisione su elementi pilastro (incapsulati) viene detta protesi combinata.

Riabilitazione con protesi fissa + scheletrica removibile
Protesi scheletrica semplice
Riabilitazione con protesi combinata
Rifacimento di protesi completa superiore
Protesi superiore su impianti